“…Stefania Tarantino mette in luce come la sua filosofia in atto e pratica infranga la fortezza della filosofia tradizionale con una peculiare energia di guerriera – nel senso di azione inventiva (Angela Putino) – che le permetterà fra l’altro nei suoi ultimi mesi, chiusa in un piccolo ufficio della Resistenza francese in esilio a Londra, di tracciare pensieri fondamentali per concepire un nuovo modo di vivere e di convivere…”

 

Leggi tutto sul sito di Adateoriafemminista