IN CORSO

copertina fem e neo

 

In epoca di “femminilizzazione del lavoro” e di piena razionalità neoliberale – economica e di governo – che ne è della soggettività femminile messa al lavoro produttivo ma deprivata del senso della propria esperienza in quanto inscritta in un tempo e in un lavoro frantumato, molteplice, disperso? Nel passaggio dal liberismo al neoliberismo è stato sostituito il piano oggettivo del mercato e dell’economia con il piano soggettivo, si è passati da un registro di scambi e di strutture alla dimensione soggettiva dell’ “imprenditoria di sé”. Quale ruolo assumono le donne in questo quadro? Il femminismo rappresenta ancora un punto di critica radicale a questo “sistema”? Quale futuro attende la “libertà femminile” messa alla prova dalla governamentalità neoliberale? domande, articolate e complesse, cui i contributi del volume cercano di rispondere.

 
Eugenia Parise
Presentazione

Stefania Tarantino
Introduzione

1 Tristana Dini
Per una politica della vita materiale.
Il femminismo alla prova del neoliberalismo

2 Laura Bazzicalupo
Neoliberalismo e soggettivazioni femminili

3 Ida Dominijanni
Libertà precaria

4 Maria Rosaria Garofalo
Sviluppo umano e parità di genere:
l’approccio del social provisioning

5 Marisa Forcina
Capitale, lavoro, cittadinanza.
Le risposte del pensiero femminile alla triade della democrazia del Novecento

6 Elettra Stimilli
Cura e debito: quale assoggettamento
nell’epoca della ‘femminilizzazione’
del lavoro?

7 Federica Giardini
Differenza e conflitto.Un aggiornamento

8 Marianna Esposito
La libertà femminile nel passaggio
dalla governamentalità biopolitica
a neoliberale

9 Giovanna Borrello
Il ben/ESSERE nell’esperienza
lavorativa di oggi a partire da uno sguardo e disegno femminile

10 Alessandra Chiricosta
Oltre il Postcolonial Feminism
nel Sudest Asiatico.
Una critica al neoliberalismo

11 Monica Pasquino
Otium e negotium. Capitalismo finanziario, precarietà e disparità di genere

Tristana Dini
Postfazione

Per ordini e informazioni, mentre arriva in libreria: 0824 21772 oppure: a.salerno@natanedizioni.it

acquistalo su IBS

Sabato 5 Aprile, h. 10.00 presso LA PALESTRA DELLA MENTE di METIS.

Piazza Canneto,n. 7( uscita tang. Arenella, Metrò Collinare S. Rosa)
CONVEGNO: Violenza e Guerra. Anna Politko
Continue reading

VI Festival Internazionale della letteratura-saggistica

Filosofia-Arte

Alchimie e linguaggi di donne

I saperi tra teoria e narrazione

Sabato 21 settembre – Museo Eroli – ore 16.40

 

Filosofe di fronte alla crisi: Patrizia Caporossi, Stefania Tarantino, Alessandra Di Tommaso, Claudia Melica, Anna Heiz, Esther Basile

Dopo l’incontro di Paestum che ha visto più di 800 donne italiane discutere della politica e di come le donne possano incidere per un radicale e non più prorogabile cambiamento di civiltà, è importante raccogliere e fare il punto della situazione con le donne che da Napoli sono venute a Paestum e con donne e uomini che, per quanto non abbiano partecipato all’incontro, hanno desiderio di essere presenti per capire lì cosa è accaduto.

Continue reading

“Il termine pathos traduce la trasformazione reale di sé, e quindi del proprio corpo. Il pathos dice quindi che la trasformazione reale è fisica, ciò è valido anche per quello che la mente condivide e intende ed è il pathos il vaglio della realtà di un pensiero: non vi è pensiero reale che non incida sulla materia che noi siamo.” Angela Putino

  • 1
  • 2